Cives Cremona

27 aprile 2009

Albatros: professionalità e utenti nelle aziende

Filed under: Aziende Pubbliche — Cives Cremona @ 08:00

Un documento del gruppo Albatros, a firma Antonio Milanesi e Mario Guerini Rocco, ha proposto all’attenzione dei candidati alle prossime amministrative il problema delle aziende pubbliche di servizi (ex municipalizzate).
Premesso che “l’incontrollata tendenza in atto nella nostra provincia, che ha dato vita ad una improvvisata forma di capitalismo municipale, rischia di nuocere gravemente al cittadino utente” Albatros  invita i candidati ad inserire nei propri programmi tre impegni. Primo. Formulare criteri generali per le nomine in aziende, istituzioni e fondazioni, in modo che “non siano dominio riservato dei partiti ma rappresentino la voglia di utilizzare al meglio le risorse umane presenti nel territorio”. Secondo. Costituire in tutte le aziende di servizio il comitato degli utenti. Terzo. Pubblicare i bilanci delle aziende sui siti di cui ormai tutte dispongono.
L’iniziativa di Albatros ci trova in perfetta sintonia, come dimostrano i diversi articoli dedicati da questo blog alle aziende pubbliche, alla necessità di una loro semplificazione, di una maggiore trasparenza dei bilanci, alla opportunità – peraltro prevista dalla legge – di una verifica generale della loro validità. L’iniziativa va di pari passo con il dibattito apertosi a Crema (con interventi di Soccini, Risari, Boschiroli ed altri) e dimostra come stia aumentando la sensibilità verso un fenomeno che nel giro di pochi anni ha visto crescere tante piccole Iri e tanti piccoli boiardi locali.
C’è da sperare che i candidati alle amministrative battano un colpo e che i partiti guardino oltre gli orizzonti delle poltrone dei consigli di amministrazione.

Annunci

1 commento »

  1. Mi trovo, evidentemente, in pieno accordo con quanto scritto e pubblicato nel presente articolo; vado, però, oltre. Sarebbe veramente utile che ad essere pubblici e pubblicizzati non siano soltanto i bandi che invitano a presentare i “curricula” ma anche i “curricula” stessi, per fare in modo che anche i cittadini ben comprendano se, nella scelta dei membri dei vari cda, prevalgano scelte partitiche tou court oppure scelte di candidati pure appartenenti a partiti ma con professionalità chiara e documentata. . . Distinti saluti

    Commento di Erasmo da Narni — 27 aprile 2009 @ 14:38


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: