Cives Cremona

4 agosto 2009

Dubbi e quesiti sul terzo ponte

Filed under: Territorio — Cives Cremona @ 08:00

Riprendiamo qualche riflessione sul “terzo ponte”, partendo dagli interrogativi che avevamo lasciato in sospeso alla fine del nostro colloquio con il sindaco di Castelvetro Piacentino, Francesco Marcotti (v. Un ponte che divide, del 28 luglio).
Cominciamo dalla prima domanda. Perché un ponte costruito sulla Padana Inferiore è stato dirottato a Spinadesco sulla Codognese? Questa domanda viene spontanea al profano che consulta un atlante stradale. Il vecchio ponte in ferro che supera il Po tra Cremona e Castelvetro era un segmento del tracciato della ex statale Padana Inferiore (n. 10), che va da Torino fino a Monselice, passando tra l’altro per Piacenza, Cremona e Mantova. Sembrerebbe logico, dovendo costruire un ponte alternativo a quello vecchio e ammalorato, rispettare il tracciato della Padana, onde evitare che i veicoli diretti verso est (Mantova e oltre) siano costretti a percorrere un giro vizioso.
Invece no, secondo il  progetto il terzo ponte attraversa il Po tra il territorio di Castelvetro e quello di Spinadesco, lì si immette sulla Codognese e attraverso il nuovo “peduncolo” sulla Castelleonese. I veicoli che vogliono andare verso est devono tornare verso Cremona e percorrere la tangenziale urbana per ricongiungersi con la Padana alla rotatoria d via Mantova.
Questa osservazione del profano è confortata dalla proposta fatta a suo tempo dall’architetto Massimo Terzi, che prevedeva un ponte parallelo a quello dell’autostrada, con un raccordo dal casello di Castelvetro pure parallelo all’autostrada, un innesto in territorio cremonese sulla “tangenzialina” di Bosco ex Parmigiano, per ritrovare la Padana a San Felice. Dove è previsto l’inizio della Gronda Nord”, la tangenziale esterna a Cremona che collegherebbe tutte le strade che confluiscono sulla città, da est a ovest.
A questo punto abbiamo pensato che lo spostamento dell’asse del ponte verso nord-ovest sia stato dettato da esigenze di traffico, quantificato a regime dal progetto in 40.000 veicoli giornalieri, rispetto ai 3/4000 di oggi. Sempre da profani ci siamo chiesti da dove potesse originare un simile flusso, chi avesse interesse ad attraversare il Po a Cremona per immettersi sulla Padana in territorio piacentino, Non il Pavese, non il Lodigiano, non il Milanese (il blocco del ponte sull’Emilia è transitorio); forse la Bergamasca; per il Bresciano sarebbe meglio arrivare a San Felice. Dubbi da profano che ci riserviamo umilmente di approfondire.
L’altro quesito riguarda la liberalizzazione in via sperimentale del ponte dell’autostrada nel tratto Castelvetro-Cremona. Non è una soluzione impossibile. Fino a poco tempo fa il percorso tra Piacenza Sud e Piacenza Ovest sull’A21 (la nostra Centropadane) era libero. Gli enti locali piacentini avevano fatto un accordo con la società e – se le nostre informazioni sono corrette – sopportavano l’onere dei mancati incassi. Non ci sarebbe bisogno di rifare i caselli, basterebbe introdurre una tariffa zero per chi percorre il tratto Cremona-Castelvetro. Naturalmente sarebbe una soluzione provvisoria, in attesa della costruzione del terzo ponte, ma potrebbe fornire dati utili sulla consistenza, la natura e anche la provenienza del traffico.

2 commenti »

  1. E come non essere d’accordo?
    Ciao a tutti

    Commento di germana — 8 agosto 2009 @ 13:22

  2. il ragionamento è logico, ma va diffuso il più possibile, proprio in questo periodo.
    anche perchè tr ai tanti prezzi di questa mancata logica pianificatoria vi è un incredibile impatto ambientale, irreversibile.

    Commento di simone mazzata — 5 febbraio 2010 @ 10:44


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: