Cives Cremona

18 settembre 2009

Dal calcio al violino

Filed under: Comune di Cremona — Cives Cremona @ 21:33

Nel 2003 la giunta Bodini decise di destinare il Palazzo dell’Arte al museo del calcio, assecondando la proposta della Fondazione Vialli-Mauro, che avrebbe ricavato dalla gestione del museo le risorse per finanziare la ricerca sulle malattie professionali dei calciatori. L’idea del museo fu accolta da generale consenso, il progetto di restauro del palazzo redatto dagli architetti Bianchi e Palù non ebbe invece altrettanto successo.
Chi scrive fu tra i pochi a esprimersi negativamente sull’idea, sia per la sua collocazione impropria, sia per il suo sovradimensionamento, sia per la concessione in comodato trentennale dell’immobile alla Fondazione Vialli-Mauro, senza che questa stanziasse direttamente i miliardi necessari per il restauro.
Ritiratisi i promotori a causa dell’insufficiente stanziamento da parte del ministero, il progetto tramontò senza particolari rimpianti. Pertanto non può che far piacere il progetto della giunta Perri di destinare il Palazzo dell’Arte al violino, sia perché il salto dal calcio al violino è un salto di qualità, sia perché il palazzo viene restituito in parte alla sua originaria destinazione (come testimonia il figlio dell’architetto Cocchia) e nulla vieta che i suoi spazi possano essere utilizzati, oltre che per i violini, anche per mostre d’arte temporanee. Il Palazzo dell’Arte infatti era stato progettato per dar seguito e sede idonea al Premio di pittura Cremona, istituito per iniziativa di Farinacci. Per la sua collocazione centrale, una volta servito dal parcheggio della piazza, può diventare un centro di attrazione per appassionati d’arte e turisti.
Il suo recupero funzionale avrebbe anche il merito di ridare dignità ad un monumento dell’architettura razionalista, per troppo tempo abbandonato dalla città, sia per scarsa dimestichezza con l’architettura moderna, sia per l’associazione che veniva fatta con il regime farinacciano. Ma qua sta il punto debole della decisione della giunta, l’avere recuperato un progetto poco rispettoso del valore dell’edificio, con innesti che gli architetti Bianchi e Palù definiscono “frizzanti”, ma che sono piuttosto spinosi e deturpanti. Su questo punto, il sindaco Perri ha ancora tempo per riflettere, per non inferire alla città un altro sfregio, dopo quelli di Bodini e di Corada.
Infine una piccola proposta. Si metta pure accanto al ristorante uno spazio per i prodotti tipici cremonesi, ma non di più, affinché non si dica che si è passati dal “calcio” al “cacio”.

1 commento »

  1. Permettetemi di dissentire dalla affermazione che, a suo tempo, l’idea del Museo del Calcio nel Palazzo dell’Arte fosse stata accolta da un generale consenso. Questo vale forse per le forze politiche cittadine che, salvo poche eccezioni, sono solite ormai da tempo omologarsi anche sulle peggiori sciocchezze che, in tema di gestione del territorio, vengono loro proposte. Non vale certamente per il mondo civile e per la non poca cultura militante rimasta attiva in città. Ricordo infatti un affollatissimo dibattito organizzato dalla Associazione degli Artisti Cremonesi, nel corso del quale non solo il singolare progetto edilizio, ma sopratutto la localizzazione prescelta per il Museo, furono da quasi tutti gli intervenuti severamente contestati. Intervenuto a nome di Italia Nostra, personalmente non solo espressi parere negativo sul progetto e sulla sua localizzazione, ma, pur riconoscendo di non possedere una preparazione culturale adeguata a sostenere con argomentazioni solide la mia opinione radicalmente negativa, espressi persino seri dubbi che ad un’attività così particolare e sostanzialmente commerciale come il gioco del calcio valesse davvero la pena di dedicare un Museo. Cordiali saluti, Michele de Crecchio

    Grazie a de Crecchio per la puntualizzazione, In effetti, a proposito del generale consenso avrei doivuto specificare “delle forze politiche cittadine”
    Cives

    Commento di michele de crecchio — 20 settembre 2009 @ 17:42


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: