Cives Cremona

19 febbraio 2010

Il sacco del Nord

Filed under: Editoriali — Cives Cremona @ 07:00

Con questo titoload effetto, Luca Ricolfi ha dato alle stampe i risultati di una ricerca sulle disparità nella produzione e distribuzione del reddito, effettuata all’Università di Torino, dove insegna Anali dei dati e dirige l’Osservatorio del Nord Ovest. Il libro, che ha come sottotolo Saggio sulla giustizia territoriale, rettifica i dati della contabilità nazionale tenendo conto del “tasso di parassitismo” della pubblica amministrazione, della “evasione fiscale”, dello “spreco” di risorse, del “livello dei prezzi”, che caratterizzano in diversa misura le diverse regioni d’Italia.
Dai dati così rettificati, per il 2006, risultano al primo posto nella produzione del reddito la Lombardia, con 30 mila euro pro capite, e agli ultimi posti la Calabria, la Campania e la Sicilia, con 13 mila euro. Mediamente il prodotto del Sud è il 53% di quello del Nord. Le cause dello squilibrio sono da attribuire prevalentemente al tasso di occupazione e secondariamente alla produttività per occupato. Rileva anche il fatto che il peso della pubblica amministrazione sul prodotto è molto maggiore al Sud rispetto al Nord; ad esempio, è del 10% in Lombardia, contro il 27% della Sicilia. E la pubblica amministrazione ha una componente di spreco che arriva al 50% nelle regioni meridionali, contro il 2,8% della Lombardia. Se il tasso di parassitismo fosse uniforme in tutta Italia, la Lombardia guadagnerebbe 25 milioni di euro; l’intero Nord 45 miliardi, a carico delle regioni del Sud, ma non solo perché anche nel Nord ci sono alcune regioni poco virtuose, come il Trentino Alto Adige e la Valle d’Aosta, che sarebbero in debito rispettivamente di 870 e 470 miliardi.
A questo punto, dopo l’analisi degli squilibri territoriali nella produzione del reddito, la ricerca analizza la variabile consumi, dove appaiono evidenti i termini della “questione settentrionale”. Al Nord la spesa pubblica per stipendi e sussidi è molto più bassa che al Sud; ed è più alto il contributo pagato per i servizi a richiesta (371 euro a testa contro 187). Ma lo squilibrio più evidente è nel rapporto tra reddito pro capite prodotto e consumato: fatto 100 il reddito prodotto, il consumo della Lombardia è pari a 50, quello della Calabria a 113. Il valore sintetico del trasferimento di risorse dal Nord al Sud é di 50 miliardi di euro, dato un certo grado di solidarietà tra le aree del paese; riducendo al minimo la solidarietà il valore salirebbe a 83 miliardi.
Il titolo (che può apparire clamoroso) è stato apposto a posteriori, una volta fotografata la distribuzione effettiva di risorse tra il Nord e il Sud, ma è stato pensato per sollecitare alcune riflessioni sulle prospettive economiche e politiche del nostro paese. Come scrive Ricolfi, “i territori che vivono di trasferimenti hanno finito per soffocare i territori che producono”, per cui “l’unica possibilità che ha l’Italia di fermare il declino é di rimettere in movimento le sue locomotive, ossia i territori più produttivi”.
Una bella sfida per la classe politica.

 Luca Ricolfi, Il sacco del Nord, Guerini e Associati, gennaio 2010

Annunci

1 commento »

  1. Se la classe politica è stata così brava e tenace da mantenersi in forma da Tangentopoli 1 a Tangentopoli 2, penso che anche la sfida lanciata da Ricolfi cadrà nel vuoto. Eppure la sua è un’analisi che lascia molti spunti di riflessione. Un altro passo in avanti nella consapevolezza dei mali di questo paese.

    Commento di danicipio — 22 febbraio 2010 @ 17:48


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: