Cives Cremona

13 giugno 2011

Austerity anche all’Aem

Filed under: Editoriali — Cives Cremona @ 06:00

Il sindaco Perri (in veste di “assemblea”) si riunirà oggi con i cinque membri del consiglio di amministrazione di Aem attualmente in carica, per deliberare il numero dei componenti del prossimo consiglio, che in base allo statuto recentemente modificato potrebbero essere tre o cinque.
La riduzione del numero dei consiglieri nelle società partecipate era stata decisa dalla legge finanziaria 2007, allo scopo di contenere la spesa pubblica. I consiglieri possono essere cinque solo se il capitale sociale della società è superiore all’importo fissato con decreto del Presidente del consiglio,  quantificato il 26 luglio 2007 in due milioni di euro.
Se le cose stanno così, sarebbe dunque possibile la fissazione a cinque del numero dei consiglieri Aem, considerato che il capitale sociale della ex municipalizzata è di oltre 13 milioni di euro. Tuttavia,  il numero di cinque è previsto come massimo, ma non è obbligatorio, e lo spirito della legge (la riduzione dei costi) suggerirebbe di limitarlo a tre.
In effetti,  la decisione è stata preceduta da un vivace dibattito, segnato da divergenze sul numero (tre o cinque) tra gli assessori e la segreteria della Lega Nord, ma  sembra (dalle notizie di stampa) che il Sindaco sia orientato verso il cinque.
Se così sarà, il proposito di ridurre il costo dell’apparato politico, già annacquato con il mancato taglio degli assessori, sarà anche stavolta disatteso.
Venerdì scorso, Fabrizio Saccomandi (prossimo governatore di Bankitalia) ha affermato che, per finanziare la crescita, “tagliare si può e si deve”, soprattutto a livello locale, soprattutto nelle quasi 6000 partecipate dei comuni, spesso utilizzate per aggirare i vincoli di bilancio o la regola della concorrenza. Secondo un’indagine di Unioncamere, 3600 società partecipate equivalgono a 40mila poltrone e a 22mila posti di consigliere di amministrazione.
Scrive Marco Deaglio, sulla Stampa dell’8 giugno, che se i governanti vogliono essere credibili quando si chiedono sacrifici ai cittadini “l’austerity deve colpire la politica”.
Anche all’Aem.

Annunci

2 commenti »

  1. Non c’è solo la Lega Nord favorevole ai tre consiglieri; ci saremmo anche noi di Rifondazione Comunista (ora Federazione della Sinistra), rappresentati nel Cda di AEM dal sottoscritto.
    Le motivazioni sono proprio quelle che adduce lei (un po’ diverse da quelle della Lega che soffia sul vento dell’antipolitica e, tra l’altro, non dice le stesse cose dove non le conviene perchè in realtà anche lei è affamata di posti nei CdA) e le ripeterò oggi pomeriggio a Perri guardandolo dritto negli occhi.
    Solo che noi allarghiamo il discorso non solo limitandoci al (sacrosanto) motivo che “l’austerity deve colpire la politica” (prima di tutto la politica…), ma aggiungendovi anche che questa decisione è propedeutica al ritorno delle ex municipalizzate nell’alveo formale e sostanziale degli Enti Locali, i quali invece adesso sono ormai solamente dei soci che attendono le assemblee di giugno per sapere quanti soldi portano a casa (e con i giochetti liberisti delle scatole cinesi ne portano a casa ben pochi; comuqnue motli di meno rispetto al passato delle ex municipalizzate…), senza poter incidere sulle decisioni, o comunque solsamnente “expost”.
    La vicenda LGH/Pasquali è sitnomatica anche di questo aspetto.
    Oggi pomeriggio dopo le 15, se verrà confermato il clamoroso trend di partecipazione di ieri, quello che fino a venerdì era solo un’idea diventerà al contrario un concreto progetto politico che noi non mancheremo di sottoporre alla città di Cremona per la città di Cremona (e non solo….)
    Grazie dell’attenzione e dei Vs interventi sempre stimolanti e mai banali….
    Giacomo Bazzani

    Commento di Giacomo Bazzani — 13 giugno 2011 @ 07:14

  2. Non ridurre i componenti dei consigli di amministrazione delle società pubbliche significa non fare quello che vuole la gente(la quale gente non è costituita dai politicanti di professione)
    Franco

    Commento di Franco — 5 luglio 2011 @ 10:22


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: