Cives Cremona

2 aprile 2012

“Né efficiente né efficace: è la giustizia”

Filed under: Recensioni — Cives Cremona @ 07:00

La rivista dell’Arel (Agenzia di ricerche e legislazione) dedica il primo numero del 2012 al “Tempo” e al rilievo che esso assume in tutti gli aspetti della vita sociale. Tra i numerosi saggi segnaliamo all’attenzione dei lettori quello di Piercamillo Davigo (oggi giudice di Cassazione), intitolato: “Né efficiente né efficace: è la giustizia”.
In premessa, Davigo ricorda l’importanza del tempo nella perdita e nell’acquisizione di diritti, nonché nell’attività processuale, che dovrebbe essere “breve ma non troppo”, mentre la situazione italiana è caratterizzata da “una esasperante lentezza dei procedimenti”, in contrasto con la “durata ragionevole” prevista dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo e fissata dalla Corte di Strasburgo in due anni e sei mesi. Per evitare gli “effetti devastanti” che i ritardi hanno sui procedimenti giudiziari è quindi necessario diminuire drasticamente il numero dei procedimenti, sia civili che penali “. Come? E qui Davigo smonta alcuni diffusi luoghi comuni. Primo: non è vero che le risorse disponibili siano modeste, anzi l’Italia si colloca nella fascia alta degli stati europei. Secondo: non è vero che i giudici sono pochi, anzi abbiamo più giudici della Francia. Le vere anomalie sono la mole del contenzioso e il numero degli avvocati. Quanto al contenzioso, ogni anno le nuove cause civili di primo grado per ogni giudice sono 438, contro le 224 della Francia e le 54 della Germania (il rapporto è simile per le cause penali). Quanto agli avvocati, il loro numero supera i 200 mila, pari a 32 per ogni giudice; in Giappone con popolazione doppia ce ne sono 20 mila.
Davigo ricorda infine lo sperpero di risorse dovuto ai reiterati procedimenti a carico di imputati irreperibili. Nonché il vigente sistema di prescrizione, per cui questa decorre anche in caso di ricorso dopo la condanna in primo grado: “ragione sufficiente per indurre all’appello” (normativa inesistente nei paesi occidentali, ad accezione della Grecia).
Riflessioni pratiche quelle di Davigo che possono aiutare le migliaia di cittadini che ogni anno si trovano coinvolti nelle “esasperanti” procedure della nostra giustizia.

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: