Cives Cremona

8 febbraio 2011

Per una politica positiva della viabilità

Filed under: Cives — Cives Cremona @ 07:00

La lettrice Patrizia ha lasciato questo commento al post Labirinto Cremona del 10 gennaio:

Via Platina è l’unica via a ridosso del centro storico che è rimasta percorribile: peccato che non esista una sola indicazione che la segnali a chi arriva dall’autostrada, vale a dire a chiunque cerchi di arrivare in Duomo oppure – in futuro – di raggiungere Piazza Marconi. Da non credere. Inoltre spesso compaiono legioni di vigili per multare chiunque si accosti oppure sosti sullo spazio acciottolato di proprietà della curia: motivazione? Per arrivarci bisogna scavalcare il marciapiede che è di proprietà del comune, quindi MULTA. Quando ci sono i vigili il caos è assicurato, se non ci sono le persone vanno e vengono e tutto fila liscio. Giusto multare chi si ferma sul piano stradale in doppia fila ma non inventiamo esegesi giuridiche al limite del delirio. Vorrei vedere 10 vigili che aiutano la gente a raggiungere il centro preoccupandosi di dare un servizio sia a chi lavora che a chi deve semplicemente essere accolto nella nostra città piuttosto che tre cerberi che rifilano multe a più non posso, anche a corrieri che stanno semplicemente facendo il loro lavoro e che devono pur fermarsi a scaricare. 

Problema inquinamento atmosferico

Se si blocca l’accesso alla città non vedo perché si consenta a tutti di prendere la macchina per raggiungere i centri commerciali che le fanno corona. E’ un’altra galassia? Par condicio vuole che tutti ci si attrezzi per favorire la mobilità delle persone limitando in senso assoluto l’uso delle auto. Finiamola di penalizzare le città con tesi solo demagogiche e dannose a senso unico. E oltretutto assolutamente inutili.

Commento di patrizia — 6 febbraio 2011

 

 

4 febbraio 2011

Risposte a commenti

Filed under: Cives — Cives Cremona @ 07:00

Per rendere più visibili alcuni commenti, li riproduciamo con le nostre risposte.

Nell’articolo Labirinto Cremona avevamo posto questo quesito: “Visto che la timida penetrazione del centro da piazza Roma per corso Vittorio, consentita nelle ore diurne escluse quelle del mercato, non ha richiamato fiumi di automobili, perché non consentirla anche nelle ore del mercato e in quelle serali, eliminando così un divieto parziale fonte di confusione e di multe?”.

La lettrice Lucia Topi dà questa risposta: “Secondo me lo lasciano così apposta, in modo da far soldi con le multe che danno ai cittadini confusi e disorientati.”

Non sono così malizioso, ma il risultato è lo stesso, come abbiamo scritto nel nostro post Eterogenesi delle multe in cui abbiamo riportato esempi di multe che sono veri e propri pedaggi impropri e abbiamo riferito che il Comune vuol far quadrare il bilancio aumentando “l’attività di controllo della sicurezza stradale”. Dove la sicurezza diventa funzione del bilancio comunale, anziché una funzione da finanziare con la fiscalità generale, lasciando alle multe la funzione di deterrenza e destinando il loro incasso a interventi straordinari di natura sociale.

 Giorgio Brugnoli ci scrive: “gradirei una sua valutazione sulla situazione culturale cremonese e in particolare mi piacerebbe conoscere il suo giudizio sul Festival di Mezza Estate”.

Sul Festival la rimando agli articoli Il Festival dei miracoli, Per il Festival facciamo come Parma, Continua il miracolo del Festival di Mezza Estate. In sintesi, ritengo opportuno ed utile un programma di spettacoli estivi all’Arena, penso tuttavia che sarebbe bene evitare doppioni nelle strutture organizzative, per evidenti economie di scala e di bilancio. Faccio l’esempio del Teatro Regio di Parma che organizza, oltre alle tradizionali stagioni di musica, prosa e danza, un bel programma estivo, Sotto il cielo di Parma. Dato che anche a Cremona esiste un organismo “comunale” come il Teatro Ponchielli, nato appositamente per organizzare spettacoli teatrali, il comune non dovrebbe crearne un altro per organizzare altri spettacoli.
A proposito della politica culturale (v. Per un “rapporto sulla cultura a Cremona”) penso che esiga strutture professionali qualificate ed efficienti, certezza dei finanziamenti e valorizzazione degli apporti privati. Cremona ha conseguito i risultati migliori quando ha realizzato questo concorso di fattori, come dimostrano l’esperienza del Teatro Ponchielli e della Triennale di liuteria. Mentre l’esperienza dell’Apic dimostra che una  gestione fuori controllo e un assetto organizzativo precario sono un supporto instabile per qualsiasi politica. Occorre quindi puntare su strutture pubbliche stabili, aperte alla collaborazione dei privati; le iniziative teatrali dovrebbero far leva sul Ponchielli, quelle pittoriche sul Museo, affiancato da una apposita struttura per le mostre tematiche, come la Grandi eventi di Brescia. Senza doppioni e senza dispersione di risorse. E senza condizionamenti ideologici o politici.

 

3 gennaio 2011

2010 in review

Filed under: Cives — Cives Cremona @ 11:10

The stats helper monkeys at WordPress.com mulled over how this blog did in 2010, and here’s a high level summary of its overall blog health:

Healthy blog!

The Blog-Health-o-Meter™ reads Wow.

Crunchy numbers

Featured image

A helper monkey made this abstract painting, inspired by your stats.

The average container ship can carry about 4,500 containers. This blog was viewed about 21,000 times in 2010. If each view were a shipping container, your blog would have filled about 5 fully loaded ships.

In 2010, there were 128 new posts, growing the total archive of this blog to 341 posts.

The busiest day of the year was May 26th with 318 views. The most popular post that day was Il Cnel sulla banda larga.

Where did they come from?

The top referring sites in 2010 were civescremona.org, search.conduit.com, search.babylon.com, 123people.it, and mailbeta.libero.it.

Some visitors came searching, mostly for cives cremona, torniamo allo statuto, apic cremona, centro commerciale i navigli cremona, and civescremona.

Attractions in 2010

These are the posts and pages that got the most views in 2010.

1

Il Cnel sulla banda larga May 2010

2

Torniamo allo “statuto” March 2009

3

L’irresistibile crescita delle “partecipazioni comunali”. June 2010
1 comment

4

Quale logica economica nella crescita di LGH June 2010

5

Che fine ha fatto l’Apic? March 2009

25 dicembre 2010

Buon Natale e felice anno nuovo

Filed under: Cives — Cives Cremona @ 07:05

Con il tradizionale augurio di buon Natale e felice anno nuovo la redazione di Cives si accomiata per un breve periodo dai suoi affezionati lettori.  A rileggerci dopo le festività natalizie.

11 agosto 2010

Buon Ferragosto

Filed under: Cives — Cives Cremona @ 07:00

La redazione di Cives si concede un periodo di riposo ferragostano,
riprenderà l’attività ai primi di settembre.
Buone ferie ai nostri visitatori.

« Pagina precedentePagina successiva »

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.